discriminazione

Massoneria: la “discriminazione accettata” che nessuno ha l’onestà intellettuale di combattere

/
612 Visite

Nel nostro Paese avvengono discriminazioni tutti i giorni. Di esclusi e di emarginati ce ne sono tanti, su vari piani del vivere quotidiano. I contratti atipici supportati da politiche neoliberiste – sfrenate, competitive, antisociali per loro stessa natura – generano nuove forme di schiavitù. La Scuola è tutt’altro che inclusiva: dopo la futuribile legge 517 del 1977 che metteva fine alle classi differenziate non è accaduto più nulla per renderla circolare e meno trasmissiva. La Sanità ha subito tagli vergognosi e sempre meno cittadini nutrono fiducia verso il sistema pubblico, che non riesce a garantire pari assistenza a tutti, e…

Continua a leggere