Roland Barthes

Nastri rosso sangue, ovvero “Cleansed” e il Teatro di Sarah Kane tra amputazioni e girasoli

/
641 Visite

Il contesto storico, la depressione, la rivelazione attraverso Roland Barthes Nel 1998 una giovane drammaturga inglese osserva uno scaffale pieno di testi teatrali e capisce che nessuno di quelli dice quel che è necessario venga detto. L’iron lady si è appena dimessa, la Gran Bretagna e Londra in particolare pullula di giovani in giacche di pelle e sorrisi strafottenti che esigono cambiamento. Non solo: questi giovani esigono di essere ascoltati. Il crollo del muro di Berlino ha segnato un momento cruciale per la storia, e ha comunicato chiaramente che come si alzano, così i muri possono essere abbattuti – non…

Continua a leggere