ravioli ripieni con ricotta e salvia

Ravioli di ricotta e salvia alla crema di tartufo

262 Visite

Impossibile andarsene dall’Umbria senza un vasetto di crema di Tartufo! Fanno parte di quei suvenir ai quali proprio non puoi rinunciare, e anche io me ne sono portata via un paio di barattoli.

La magia dei tartufi dell’Umbria

La crema di tartufo è come un jolly: da sola o in compagnia riesce a risolvere le cene dell’ultimo minuto, gli aperitivi improvvisati, e allo stesso tempo riesce a farti fare bella figura anche in un pranzo formale.

Già sulla strada del rientro pensavo a come utilizzare questa delizia in una maniera diversa dalle solite bruschette… ed è così che mi sono messa a pensare di utilizzare questa salsa con una pasta e… cosa c’è di meglio se non una pasta fresca ripiena?

Da questa semplice riflessione ho preparato dei ravioli ripieni di ricotta e salvia, conditi con la crema di tartufo.  Un primo gustoso, elegante da preparare per una “cena formale”, quando si vuole fare bella figura e si vogliono usare i piatti del “servizio buono”.

Una ricetta semplice, anche per chi è alle prime armi. Nulla di complicato, solo saporito.

Ravioli ripieni di ricotta e salvia alla crema di tartufo: gli ingredienti per 4 persone:

Per la pasta all’uovo:

200 g di farina “00”

2 uova

2 tuorli

sale

Per il ripieno:

250 g di ricotta

50 g di grana padano grattugiato

10 foglioline di salvia fresche

sale, pepe

Per il condimento:

1 vasetto di crema di Tartufo

Olio evo q.b.

Grana padano q.b.

Procedimento:

Prepariamo la pasta: disponiamo la farina a fontana sul piano di lavoro, apriamo al centro le uova, uniamo i tuorli, un pizzico di sale e cominciamo a incorporarli alla farina con la punta delle dita. Lavoriamo energicamente la pasta per 10′ fino ad ottenere un impasto sodo, liscio ed elastico. Formiamo una palla, avvolgiamola in un telo e lasciamo riposare per 30′.

Nel frattempo prepariamo il ripieno: versiamo la ricotta setacciata in una ciotola , uniamo il grana grattugiato, le foglioline di salvia tritate finemente e mescoliamo con cura, aggiustiamo di sale e di pepe. Mettiamo in frigorifero per 30′.

Dividiamo la pasta in 2 panetti, stendiamo il primo con la nonna papera in una sfoglia sottile, fare la stessa cosa anche il secondo panetto.

Posizioniamo una sfoglia sul piano di lavoro, distribuiamo il ripieno a mucchietti. Sovrapponiamo il secondo strato di sfoglia, pressiamo i bordi con le dita. Con l’aiuto di uno stampo ricaviamo i nostri ravioli, rimuoviamo la pasta in eccesso. Mano a mano che creiamo i ravioli disponiamoli su un vassoio leggermente infarinato con farina di semola e distanziati tra loro affinché non attacchino.

Prendiamo una padella dal fondo spesso, versiamoci la nostra crema di tartufo e aggiungiamo un altro po’ di olio evo, 2 cucchiai dovrebbero bastare, lasciamo riscaldare a fiamma bassa.

Cuociamo i ravioli in acqua salata bollente per 5′; preleviamo i ravioli con un mestolo forato e facciamoli saltare delicatamente nella padella con il condimento per insaporirli ed ultimare la cottura.

Disponiamo i nostri ravioli nel piatto, versiamoci sopra un po’ di condimento e spolverizziamo con il grana padano e un pò di pepe nero.

E i nostri ravioli ripieni con ricotta e salvia alla crema di tartufo sono pronti, gustosi, e indimenticabili. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

I post più recenti nella categoria La cucina di Rosmunda