Marco Cappato

Umanesimo integrale. L’eutanasia tra provvedimenti di legge e presupposti filosofici

//
243 Visite

Eutanasia come Umanesimo integrale. Cominciando con un estratto dal romanzo La casa della consolazione Nessuna autonomia degli spostamenti e nel deambulare; la coppia dei massaggiatori, in piena onestà e contro i propri interessi, dichiarò che i muscoli non avevano più tono e che proseguire con i massaggi era inutile. Gli riusciva penoso anche venire a tavola e biascicava, perché gli si era ingrossata la lingua e occupava quasi tutto il palato. Giaceva continuamente a letto su un’incerata, presto ci sarebbe stato il problema delle piaghe da decubito. Mamma e il grande cominciarono a sentire possibili candidate come infermiere diurne e…

Continua a leggere

Disegni di legge sull’aborto, maggiori diritti al concepito e non alla donna. Inconcepibile

228 Visite

Per la terza volta Maurizio Gasparri propone uno Ddl sull’aborto che prevede la riformulazione dell’art.1 della Costituzione, che recita: “La capacità giuridica si acquista al momento della nascita” e vorrebbe recitasse “ogni essere umano ha la capacità giuridica fin dal momento del concepimento”. Vorrebbe anche istituire la Giornata della vita nascente – il che è interessante perché si presume che esista anche una vita morente, ma è troppo sottile come argomentazione, restiamo alle cose evidenti. Una tale riformulazione dell’Articolo 1 vorrebbe dire subordinare i diritti della madre a quelli del feto, anzi dell’embrione (a proposito, chissà cosa pensa Gasparri dei…

Continua a leggere